Skip to content

Oggi ti presento questa guida dedicata a SEO e webmaster che desiderano iniziare a programmare con Python.

Python è un linguaggio di programmazione potente e versatile, noto per la sua sintassi semplice e leggibile. Grazie alla sua facilità d’uso e alle sue numerose librerie, Python è diventato uno strumento indispensabile non solo per gli sviluppatori, ma anche per professionisti nel campo del SEO e del web management.

Se sei un SEO o un webmaster, imparare Python può offrirti numerosi vantaggi. Con Python, puoi automatizzare compiti ripetitivi, analizzare grandi quantità di dati e creare script personalizzati che ti permettono di ottimizzare e migliorare le tue strategie SEO. Inoltre, Python può essere utilizzato per interagire con API, generare report dettagliati e persino sviluppare semplici applicazioni web.

Questa guida ti accompagnerà passo dopo passo nell’installazione di Python su Windows, configurazione di un ambiente di sviluppo, e nella creazione del tuo primo programma. Esploreremo anche come gestire i pacchetti con pip, utilizzare Jupyter Notebooks per analisi interattive, e molto altro.

Che tu sia un principiante assoluto o un professionista esperto che cerca di aggiungere Python al proprio arsenale di strumenti, questa guida ti fornirà le basi necessarie per iniziare a programmare in Python con fiducia e competenza.

Iniziamo!

Requisiti di sistema

Requisiti di sistema

Per installare Python su Windows, i requisiti di sistema generali includono:

  • Sistema Operativo: Windows 8.1, Windows 10 o versioni successive. Python 3.9 e versioni successive non supportano Windows 7 e versioni precedenti.
  • Processore: CPU Intel o AMD a 64 bit. Python può essere installato anche su sistemi a 32 bit, ma è raccomandato l’uso di un sistema a 64 bit per prestazioni migliori e compatibilità futura.
  • Memoria RAM: La quantità di RAM necessaria per lo sviluppo Python su Windows dipende da diversi fattori, tra cui la complessità dei progetti su cui stai lavorando, il numero di programmi che esegui contemporaneamente e se utilizzi ambienti di sviluppo virtuali (venv). In generale, 8 GB di RAM sono considerati un minimo per uno sviluppo Python confortevole su Windows. Se lavori con progetti più grandi o complessi potresti aver bisogno di 16 GB di RAM o più. Per il mio lavoro reputo la soglia minima 64 GB, infatti i miei due PC portatili che uso per lavoro hanno 64 e 128 GB di RAM.
  • Spazio su Disco: Circa 100-200 MB di spazio libero per l’installazione di base di Python se vuoi “giocare”. Tuttavia, in ambito professionale è consigliato avere parecchio spazio aggiuntivo per librerie, pacchetti e progetti futuri. Ad esempio, i miei progetti Python usano Venv da diversi GB, considera che ci sono librerie come SpaCy che, con relativi modelli linguistici, possono arrivare a pesare decine di GB.
  • Permessi di Amministratore: Permessi di amministratore per l’installazione di Python e la configurazione delle variabili d’ambiente.
  • Strumenti Aggiuntivi: Potrebbe essere necessario avere accesso a strumenti di sviluppo come Microsoft Visual C++ Redistributable per Visual Studio, che sono richiesti da alcune librerie Python per la compilazione.

Download e Installazione di Python

Download e Installazione di Python

Scaricare Python dal sito ufficiale

  • Apri il tuo browser web preferito e digita python.org nella barra degli indirizzi. Premi Invio per accedere al sito ufficiale di Python.
  • Una volta sul sito, noterai un’interfaccia pulita e intuitiva, ricca di risorse e informazioni utili riguardo a Python.

Naviga alla sezione Downloads

  • In alto nella pagina principale, troverai una barra di navigazione. Clicca sulla voce “Downloads” per accedere alla pagina dedicata ai download.
  • Python.org rileva automaticamente il tuo sistema operativo e ti proporrà il download più adatto. Se usi Windows, vedrai un pulsante con scritto “Download Python [versione] for Windows”.

Seleziona la versione di Python

  • Sebbene il sito suggerisca la versione più recente, puoi accedere ad altre versioni cliccando su “View the full list of downloads”. Qui potrai scegliere tra versioni precedenti di Python, nel caso tu abbia bisogno di una versione specifica per motivi di compatibilità.
  • Una volta selezionata la versione desiderata, clicca sul link di download per scaricare l’installer.

Installare Python: Esegui il file di installazione scaricato

  • Una volta completato il download, apri la cartella dove è stato salvato il file (di solito si trova nella cartella “Download”).
  • Doppio clic sul file di installazione per avviare il processo di setup. Se richiesto dal sistema operativo, consenti l’esecuzione dell’installer.

Configura l’installazione

  • Apparirà una finestra di installazione di Python con diverse opzioni. La schermata principale ti permetterà di scegliere tra “Install Now” e “Customize installation”.
  • Importante: Prima di procedere, assicurati di selezionare l’opzione “Add Python to PATH” in fondo alla finestra. Questa operazione è cruciale per poter eseguire Python da qualsiasi posizione nel Prompt dei comandi senza dover specificare il percorso completo dell’eseguibile.

Segui le istruzioni del wizard di installazione

  • Clicca su “Install Now” per avviare l’installazione con le impostazioni predefinite. Se desideri personalizzare l’installazione (ad esempio, scegliendo un percorso diverso o installando componenti aggiuntivi), clicca su “Customize installation” e segui le istruzioni fornite.
  • L’installer eseguirà una serie di operazioni per configurare Python sul tuo sistema. Questo include l’installazione di componenti essenziali come pip (il gestore di pacchetti di Python), documentazione, e altre librerie di supporto.
  • Al termine dell’installazione, vedrai un messaggio di conferma che indica che Python è stato installato con successo.

Verifica dell’Installazione

Accedi al Prompt dei comandi

  • Per verificare che Python sia stato installato correttamente, è necessario utilizzare il Prompt dei comandi. Per aprirlo, clicca sul pulsante Start di Windows, situato nell’angolo in basso a sinistra dello schermo.
  • Nel campo di ricerca del menu Start, digita “cmd” o “Prompt dei comandi”. Vedrai l’icona del Prompt dei comandi apparire nei risultati di ricerca. Clicca su di essa oppure premi Invio per aprire la finestra del Prompt dei comandi.

Controllo della versione di Python

  • Una volta aperto il Prompt dei comandi, vedrai una finestra con uno sfondo nero e del testo bianco. Questa è la tua interfaccia per interagire direttamente con il sistema operativo attraverso comandi di testo.
  • Digita il seguente comando: python –version e premi Invio. Questo comando chiede a Python di restituire la versione installata sul tuo sistema.
  • Se l’installazione è avvenuta con successo, dovresti vedere un messaggio simile a Python 3.x.x, dove “3.x.x” rappresenta la versione specifica di Python che hai installato. Questo conferma che Python è stato correttamente aggiunto al tuo PATH e che il sistema lo riconosce come un comando valido.

Verifica dell’installazione di pip e Controllo della versione di pip

  • Pip è il gestore di pacchetti per Python, uno strumento indispensabile per installare e gestire librerie e dipendenze. Verificare che pip sia installato correttamente è fondamentale per garantire che tu possa aggiungere pacchetti Python al tuo ambiente di sviluppo.
  • Nel Prompt dei comandi, digita il seguente comando: pip –version e premi Invio. Questo comando chiede a pip di restituire la versione installata.
  • Dovresti vedere un messaggio simile a pip x.x.x from …, dove “x.x.x” rappresenta la versione di pip installata e il percorso specifica dove pip è installato. Questo conferma che pip è disponibile e funzionante.

Risoluzione dei problemi comuni

Python non riconosciuto come comando

  • Se ricevi un messaggio di errore come python non è riconosciuto come comando interno o esterno, un programma eseguibile o un file batch, significa che Python non è stato aggiunto correttamente al PATH.
  • Per risolvere questo problema, torna all’installer di Python, eseguilo nuovamente e assicurati di selezionare l’opzione “Add Python to PATH”. Seleziona “Modify” e quindi aggiungi Python al PATH manualmente se necessario.

pip non riconosciuto come comando

  • Se pip non è riconosciuto, potrebbe essere necessario aggiungerlo manualmente al PATH o reinstallarlo.
  • Puoi reinstallare pip eseguendo il comando python -m ensurepip –upgrade nel Prompt dei comandi.

Configurazione di un Ambiente di Sviluppo Integrato (IDE)

Un ambiente di sviluppo integrato (IDE) è uno strumento software che fornisce ai programmatori una serie di funzionalità per lo sviluppo del software. Gli IDE combinano un editor di codice, strumenti di debugging, un compilatore o un interprete, e spesso altre utilità che facilitano il processo di scrittura e gestione del codice. Utilizzare un IDE può aumentare notevolmente la produttività, rendendo più semplice l’editing del codice, la gestione dei progetti e il debugging.

Perché scegliere Visual Studio Code (VSC)

Visual Studio Code (VSC) è uno degli IDE più popolari e versatili disponibili oggi. Creato da Microsoft, è noto per la sua leggerezza e le sue potenti funzionalità. Molti sviluppatori preferiscono VSC per diversi motivi:

  • Gratuito e Open Source: VSC è completamente gratuito e open source, il che significa che chiunque può contribuire al suo sviluppo e miglioramento.
  • Estendibilità: VSC supporta una vasta gamma di estensioni che possono essere installate per aggiungere funzionalità. Queste estensioni possono essere trovate nel marketplace integrato e coprono una vasta gamma di linguaggi di programmazione e strumenti.
  • Interfaccia Utente Intuitiva: L’interfaccia di VSC è semplice e pulita, ma altamente configurabile, permettendo agli sviluppatori di personalizzare l’IDE secondo le proprie esigenze.
  • Supporto per il Debugging: VSC include potenti strumenti di debugging che facilitano l’individuazione e la correzione degli errori nel codice.
  • Community Attiva: La grande comunità di sviluppatori che utilizza VSC significa che c’è un vasto numero di risorse disponibili, incluse guide, tutorial e plugin.

Installazione di Visual Studio Code (VSC)

Per iniziare a usare Visual Studio Code, segui questi semplici passaggi:

  • Visita il sito web di Visual Studio Code: Apri il tuo browser e naviga su code.visualstudio.com. Questo è il sito ufficiale dove puoi scaricare VSC.
  • Scarica e installa la versione per Windows: Sul sito web, troverai un pulsante di download prominente. Cliccalo per scaricare l’installer per Windows.
    Una volta completato il download, esegui il file di installazione. Segui le istruzioni a schermo per completare l’installazione. Durante il processo, puoi scegliere di aggiungere VSC al PATH, il che facilita l’apertura di file direttamente dal Prompt dei comandi.

Configurazione di Visual Studio Code

  • Apri Visual Studio Code e installa l’estensione Python: Dopo aver installato e aperto VSC, accedi alla sezione delle estensioni cliccando sull’icona dei quadratini nel pannello laterale sinistro o premendo Ctrl+Shift+X.
  • Cerca “Python” nella barra di ricerca delle estensioni. Troverai l’estensione ufficiale sviluppata da Microsoft. Clicca sul pulsante di installazione per aggiungerla a VSC.
  • Cerca “Jupiter” ed installa tutte le estenzioni VSC consigliate se vuoi lavorare con file ipynb.
  • Infine, ti consiglio di usare GitHub Copilot. GitHub Copilot è uno strumento di intelligenza artificiale sviluppato congiuntamente da GitHub e OpenAI, progettato per assistere gli sviluppatori di software durante la scrittura del codice.

GitHub Copilot funziona come un plugin per ambienti di sviluppo integrati (IDE) come Visual Studio Code. Ecco una panoramica delle sue caratteristiche principali:

  • Autocompletamento del Codice: Copilot suggerisce automaticamente completamenti di codice mentre l’utente sta digitando, simile al completamento automatico nelle e-mail o nei motori di ricerca, ma specifico per il codice.
  • Generazione di Blocchi di Codice: Può generare interi blocchi di codice basati su commenti o frammenti di codice forniti dall’utente. Questo aiuta a risparmiare tempo, specialmente per compiti ripetitivi o modelli di codice comuni.
  • Supporto Multi-Linguaggio: Copilot supporta vari linguaggi di programmazione, inclusi ma non limitati a Python, JavaScript, TypeScript, Ruby, Go, e molti altri.
  • Suggerimenti Contextuali: Analizza il contesto del codice circostante per fornire suggerimenti pertinenti, che possono includere funzioni, metodi, variabili e anche interi algoritmi.
  • Apprendimento Continuo: Il modello di intelligenza artificiale dietro Copilot si basa su OpenAI Codex, che è addestrato su una vasta quantità di codice sorgente pubblico disponibile su GitHub e altri repository. Questo consente a Copilot di migliorare continuamente le sue capacità di suggerimento.
  • Documentazione e Test: Copilot può anche aiutare nella generazione di documentazione del codice e test unitari, facilitando la scrittura di codice ben documentato e testato.
  • GitHub Copilot è progettato per essere un assistente per sviluppatori, migliorando la produttività e riducendo il tempo necessario per scrivere codice. Tuttavia, è importante che gli sviluppatori verifichino sempre i suggerimenti per assicurarsi che siano corretti e sicuri.

Configura il tuo ambiente di sviluppo

  • Una volta installata l’estensione Python, VSC ti guiderà attraverso la configurazione del tuo ambiente di sviluppo. Potrai scegliere l’interprete Python da utilizzare (se ne hai più di uno installato) e configurare altre impostazioni specifiche per Python.
  • L’estensione Python include anche strumenti per il debugging, il linting, la formattazione del codice e altro ancora, rendendo VSC un potente strumento per lo sviluppo in Python.

Oltre a configurare l’ambiente di sviluppo Python standard, VSC offre anche supporto integrato per i file .ipynb (notebook Jupyter). Ecco i passaggi aggiuntivi per installare l’estenzione Jupiter e lavorare con file “.ipynb”:

  • Apri Visual Studio Code.
  • Vai su Estensioni (l’icona delle caselle in basso a sinistra o premendo Ctrl+Shift+X).
  • Cerca e installa l’estensione Jupyter di Microsoft. Questa estensione fornisce il supporto per i notebook Jupyter all’interno di VSC.

Altri IDE popolari

Sebbene Visual Studio Code sia un’ottima scelta, ci sono altri IDE popolari che potresti considerare:

  • PyCharm: Sviluppato da JetBrains, è un IDE dedicato esclusivamente a Python. Offre funzionalità avanzate come il supporto per il debugging, il refactoring del codice e l’integrazione con i framework web.
  • Eclipse con PyDev: Eclipse è un IDE versatile che può essere esteso con il plugin PyDev per supportare lo sviluppo in Python.
  • Sublime Text: Sebbene sia più un editor di testo che un IDE completo, Sublime Text è molto popolare per la sua velocità e le sue potenti funzionalità di editing.
  • Atom: Un altro editor di testo altamente personalizzabile e open source, creato da GitHub, con molte estensioni disponibili per il supporto ai vari linguaggi di programmazione, incluso Python.

Differenze tra Python e Python Notebook (ipynb)

Python

Python è un linguaggio di programmazione ad alto livello, noto per la sua sintassi semplice e leggibile. Viene utilizzato per una vasta gamma di applicazioni, tra cui sviluppo web, analisi dei dati, intelligenza artificiale, scripting di sistema e altro ancora. Gli script Python sono generalmente salvati in file con estensione .py.

Caratteristiche principali di Python:

  • Sintassi semplice: Facilita la scrittura e la lettura del codice.
  • Versatilità: Utilizzato in molteplici settori e per diversi tipi di progetti.
  • Librerie estese: Dispone di una vasta gamma di librerie per praticamente qualsiasi tipo di attività.

Python Notebook (ipynb)

I Python Notebooks, noti anche come Jupyter Notebooks, sono un formato di file (.ipynb) che permette di scrivere e eseguire codice in modo interattivo. Sono particolarmente popolari tra data scientists e ricercatori per la loro capacità di combinare codice eseguibile, testo esplicativo, immagini e grafici in un unico documento.

Caratteristiche principali di Jupyter Notebooks:

  • Interattività: Permette di eseguire blocchi di codice individualmente e vedere i risultati immediatamente.
  • Documentazione integrata: Possibilità di includere testo formattato in Markdown, visualizzazioni e altre risorse accanto al codice.
  • Visualizzazione dei dati: Ideale per analisi dati e visualizzazioni immediate.

Scrivere e usare iPython Notebooks (ipynb) in Visual Studio Code (VSC)

Installazione delle Estensioni Necessarie

  • Apri Visual Studio Code.
  • Vai alla sezione delle estensioni cliccando sull’icona dei quadratini nel pannello laterale sinistro o premendo Ctrl+Shift+X.
  • Cerca e installa l’estensione “Jupyter”. Questa estensione aggiunge il supporto per i Jupyter Notebooks in VSC.
  • Assicurati di avere anche l’estensione “Python” di Microsoft installata.

Creazione di un nuovo Notebook

  • Una volta installate le estensioni, puoi creare un nuovo file Notebook. Vai al menu File > New File, poi salva il file con l’estensione .ipynb.
  • In alternativa, puoi cliccare sull’icona del Jupyter Notebook nel pannello di controllo (solitamente un’icona a forma di libro) e selezionare “New Jupyter Notebook”.

Utilizzo del Notebook

  • Nel nuovo file .ipynb, puoi aggiungere celle di codice cliccando su + Code. Scrivi il tuo codice Python nella cella e premi Shift+Enter per eseguirlo.
  • Puoi aggiungere celle di testo cliccando su + Markdown e scrivere in formato Markdown per documentare il tuo codice e risultati.

Primo Programma in Python

Un semplice programma Python per iniziare potrebbe essere un classico “Hello, World!”:

Crea un nuovo file Python

  • Apri VSC.
  • Vai su File > New File e salva il file con estensione .py (es. hello_world.py).

Scrivi il Codice

print("Hello, World!")

Esegui il Programma

  • Apri il terminale integrato in VSC (View > Terminal).
  • Naviga alla directory dove hai salvato il file e digita python hello_world.py per eseguire il programma.

Script Python in un Jupyter Notebook

Per eseguire lo stesso programma in un Jupyter Notebook:

Crea un nuovo Jupyter Notebook

Segui i passaggi descritti sopra per creare un nuovo file .ipynb.

Aggiungi una cella di codice

Scrivi il seguente codice nella cella di codice:

print("Hello, World!")

Esegui la Cella

Premi Shift+Enter per eseguire la cella. Dovresti vedere l’output Hello, World! sotto la cella.


Gestione dei Pacchetti con pip

Cos’è pip?

Pip è un acronimo che sta per “Pip Installs Packages” ed è il gestore di pacchetti predefinito per Python. Pip permette agli sviluppatori di installare, aggiornare e rimuovere pacchetti Python facilmente. I pacchetti sono collezioni di moduli o librerie che aggiungono funzionalità a Python, simili ai plugin per WordPress. Grazie a pip, puoi espandere le capacità di Python senza dover scrivere tutto da zero.

Cosa sono i Pacchetti?

I pacchetti sono moduli di codice che forniscono funzionalità aggiuntive a Python. Immagina i pacchetti come estensioni che puoi aggiungere al tuo ambiente di sviluppo Python per accedere a strumenti specifici. Ad esempio, se hai bisogno di funzionalità matematiche avanzate, puoi installare un pacchetto come numpy. Se desideri creare grafici e visualizzazioni, puoi installare matplotlib. I pacchetti possono includere moduli per la gestione dei dati, l’elaborazione delle immagini, l’apprendimento automatico, lo sviluppo web e molto altro ancora.

Installazione di Pacchetti

Per installare pacchetti aggiuntivi, si utilizza il comando pip install. Questo comando recupera il pacchetto dal Python Package Index (PyPI) e lo installa nel tuo ambiente Python. Ad esempio, se vuoi installare numpy, uno dei pacchetti più popolari per il calcolo scientifico, apri il tuo terminale o prompt dei comandi e digita:

pip install numpy

Pip scaricherà il pacchetto numpy e tutte le sue dipendenze, installandolo nel tuo ambiente di sviluppo. Una volta completata l’installazione, puoi importare e utilizzare numpy nei tuoi script Python.

Aggiornamento e Disinstallazione di Pacchetti

I pacchetti Python vengono continuamente aggiornati dai loro sviluppatori per aggiungere nuove funzionalità, migliorare le prestazioni e correggere bug. Per mantenere i tuoi pacchetti aggiornati, puoi utilizzare il comando pip install –upgrade seguito dal nome del pacchetto. Ad esempio, per aggiornare numpy all’ultima versione, esegui:

pip install --upgrade numpy

Se in qualsiasi momento decidi che non hai più bisogno di un pacchetto, puoi rimuoverlo utilizzando il comando pip uninstall. Questo comando elimina il pacchetto specificato dal tuo ambiente di sviluppo. Ad esempio, per disinstallare numpy, digita:

pip uninstall numpy

Esempi Pratici

Supponiamo che tu stia lavorando su un progetto di data science e hai bisogno di elaborare grandi set di dati. Invece di scrivere codice complesso da zero, puoi sfruttare pacchetti come pandas e numpy. Ecco come installarli:

pip install pandas numpy

Con pandas, puoi facilmente gestire e analizzare dati strutturati. Ecco un esempio di come puoi utilizzare pandas per leggere un file CSV:

import pandas as pd

#Carica il file CSV in un DataFrame
data = pd.read_csv('data.csv')

#Visualizza le prime 5 righe del DataFrame
print(data.head())

Allo stesso modo, numpy ti permette di eseguire operazioni matematiche avanzate su array multidimensionali. Ecco un esempio di utilizzo di numpy:

import numpy as np

#Crea un array di numeri
array = np.array([1, 2, 3, 4, 5])

#Calcola la media dei numeri nell'array
mean = np.mean(array)
print("Media:", mean)

La gestione dei pacchetti con pip è una componente essenziale dell’ecosistema Python. Grazie a pip, puoi estendere rapidamente le capacità del tuo ambiente di sviluppo Python, aggiungendo nuove funzionalità attraverso l’installazione di pacchetti. Sia che tu stia lavorando su progetti di analisi dati, sviluppo web, machine learning o qualsiasi altra area, pip rende semplice ottenere e mantenere aggiornati gli strumenti necessari per il tuo lavoro.


Risorse e Community

Quando si inizia a imparare e utilizzare Python, avere accesso a risorse di alta qualità e una community di supporto può fare una grande differenza. Python è noto per la sua comunità accogliente e le numerose risorse disponibili, sia per i principianti che per gli sviluppatori esperti. Di seguito, troverai una panoramica delle principali risorse e delle community dove puoi trovare aiuto, apprendere nuove competenze e condividere le tue esperienze.

Documentazione Ufficiale di Python

  • La documentazione ufficiale di Python (docs.python.org) è un punto di riferimento fondamentale. Offre guide dettagliate, tutorial e riferimenti completi sulle librerie standard di Python. È particolarmente utile per comprendere le funzionalità di base e avanzate del linguaggio.

Tutorial e Corsi Online

  • Python.org: Il sito ufficiale di Python offre una serie di tutorial per principianti e avanzati.
  • Coursera e edX: Piattaforme di apprendimento online che offrono corsi di Python tenuti da università e organizzazioni di prestigio.
  • Codecademy: Un’interfaccia interattiva per imparare Python attraverso esercizi pratici.

Libri

Scegliere i migliori libri su Python è un compito arduo, dato l’ampio numero di risorse eccellenti disponibili. Tuttavia, alcuni titoli si distinguono per la loro popolarità, chiarezza e valore per i lettori di tutti i livelli. Ecco alcuni dei migliori libri su Python universalmente riconosciuti:

  • Automate the Boring Stuff with Python” di Al Sweigart: Questo libro è un’ottima scelta per chi vuole imparare a usare Python per automatizzare attività quotidiane. L’autore, Al Sweigart, percorre una serie di attività noiose ma comuni, come la gestione dei file, l’invio di e-mail e il web scraping, e mostra come automatizzarle utilizzando Python.
  • Python Crash Course” di Eric Matthes: Questo libro è un corso completo di programmazione Python che copre tutto, dalle basi alla programmazione orientata agli oggetti e allo sviluppo web. L’autore, Eric Matthes, fa un ottimo lavoro nel mantenere il libro coinvolgente e interessante, anche per i lettori senza alcuna precedente esperienza di programmazione.
  • Think Python: An Introduction to Software Design“: Questo libro è un’introduzione al design del software utilizzando Python. L’autore, Allen B. Downey, fa un ottimo lavoro nel spiegare i principi fondamentali del design del software, come la scomposizione dei problemi, la modularità e il test.
  • Fluent Python” di Luciano Ramalho: Questo libro è per sviluppatori Python già esperti che desiderano migliorare le proprie competenze e portare le proprie capacità al livello successivo. L’autore, Dustin Huffaker, percorre argomenti avanzati come la gestione della memoria, la concorrenza e la metaprogrammazione.

Siti Web e Blog

  • Real Python: Un sito web che offre tutorial approfonditi, articoli e video su vari aspetti di Python.
  • Towards Data Science: Blog ospitato su Medium con numerosi articoli su Python, data science e machine learning.

Stack Overflow

Una delle risorse più importanti per gli sviluppatori di tutto il mondo. Su Stack Overflow puoi fare domande e trovare risposte su praticamente qualsiasi argomento relativo a Python.

Reddit

  • r/learnpython: Una subreddit dedicata all’apprendimento di Python, dove puoi fare domande, condividere risorse e discutere di argomenti vari.
  • r/Python: Una subreddit più generale su Python, che copre notizie, discussioni, tutorial e altro ancora.

GitHub

Oltre a ospitare progetti open-source, GitHub è un ottimo posto per collaborare con altri sviluppatori, contribuire a progetti esistenti e trovare codice esemplare per apprendere nuove tecniche.

Discord e Slack

Molte community Python hanno server Discord o canali Slack dove gli sviluppatori possono chattare in tempo reale, porre domande e ricevere feedback immediato. Alcuni esempi sono il server Discord di Python e i canali Slack di PySlackers.

Python User Groups (PUGs)

I gruppi di utenti Python sono comunità locali di sviluppatori Python che si incontrano regolarmente per discutere di Python, condividere conoscenze e fare networking. Puoi trovare un PUG nella tua zona cercando online o visitando il sito ufficiale della Python Software Foundation.

Eventi e Conferenze

  • PyCon: La conferenza internazionale più grande per la comunità Python. Offre una grande varietà di talk, tutorial e sessioni di networking. È un’ottima occasione per incontrare altri sviluppatori e apprendere dalle esperienze degli esperti.
  • DjangoCon: Una conferenza focalizzata sul framework Django, uno dei più popolari per lo sviluppo web con Python.
  • SciPy Conference: Ideale per chi è interessato alla scienza dei dati, alla matematica e all’ingegneria. La conferenza SciPy copre vari argomenti scientifici e tecnici relativi a Python.

Avere accesso alle giuste risorse e fare parte di una community attiva sono elementi chiave per il successo nello sviluppo con Python. Che tu sia un principiante in cerca di guide di base o un esperto che vuole condividere le proprie conoscenze, le risorse e le community disponibili ti forniranno il supporto e l’ispirazione di cui hai bisogno. Non esitare a esplorare queste risorse, partecipare alle discussioni e contribuire alla vibrante comunità Python.


Conclusione

Python è un linguaggio di programmazione incredibilmente versatile e potente, amato da principianti e professionisti per la sua sintassi semplice e la sua vasta gamma di applicazioni. Dall’installazione e configurazione di Python e Visual Studio Code, alla gestione dei pacchetti con pip e all’utilizzo di Jupyter Notebooks, ogni passo nel tuo viaggio di apprendimento può essere supportato da una moltitudine di risorse e comunità.

La ricchezza di documentazione, tutorial online, libri e forum offre un solido supporto per affrontare qualsiasi sfida tu possa incontrare. Le comunità attive su piattaforme come Stack Overflow, Reddit, GitHub e i gruppi di utenti locali, così come le conferenze come PyCon, forniscono opportunità inestimabili per imparare, condividere e crescere come sviluppatore.

Imparare Python non è solo una questione di apprendere un nuovo linguaggio di programmazione, ma anche di entrare a far parte di una comunità globale di appassionati che condividono il tuo interesse e la tua passione per la programmazione. Con le giuste risorse e il supporto della comunità, non ci sono limiti a ciò che puoi realizzare con Python. Buon apprendimento e buon coding!

Articoli correlati

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli aggiornati

Richiedi un preventivo SEO e Google Ads

Porta il tuo sito web al livello successivo con l’esperienza di EVE Milano. La nostra agenzia di Search Marketing ha ricevuto oltre 1150 richieste di preventivo, un segnale chiaro della fiducia che imprenditori e manager, come te, ripongono nella nostra specializzazione tecnica e verticale nella SEO e PPC. Se la tua organizzazione cerca competenze specifiche per emergere nei risultati di Google, noi siamo pronti a fornire quel valore aggiunto. Richiedi un preventivo ora e scopri la differenza tra noi e gli altri.
Richiedi un preventivo

Vuoi ricevere un avviso al mese con le nuove guide pubblicate?

Iscriviti alla newsletter!

Informativa sui cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza e misurazione come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.