Skip to content


Il vostro blog è sommerso da commenti spam? Siete stanchi di passare ore a cancellare la spazzatura che Akismet si perde?

Non preoccupatevi, esistono diversi metodi per ridurre il numero di commenti spam verso un sito fatto con WordPress, questo che vi presento è sicuramente uno dei più validi.

Usare il file .htaccess per bloccare i commenti SPAM

Questo metodo richiede la modifica del proprio file .htaccess, se esiste già lo trovate nella root del vostro web server altrimenti dovete crearlo e caricarlo online. Se usate Filezilla come client FTP ricordatevi di abilitare nelle opzioni la visualizzazione dei file nascosti altrimenti non sarà possibile vedere il file .htaccess poichè essendo un file di sistema viene nascosto di default.

Vediamo in primis cos’è il file .htaccess

htaccess
Bloccare l’accesso alle pagine con il file .htaccess

Un file Htaccess (hypertext access) è un file di configurazione a livello di directory supportato da numerosi web server che permette di decentralizzare la gestione delle regole del web server. Il file si colloca all’interno delle directory http del server (generalmente nella root) e ha effetto sulla directory stessa e sulle sue sottodirectory.
Solitamente con i provider di hosting condiviso gli utenti non possono modificare la configurazione del web server: in questo caso è possibile utilizzare il file .htaccess per personalizzare, per quanto possibile, la configurazione del server stesso.

In origine il file .htaccess aveva lo scopo di consentire il controllo dell’accesso alle cartelle, per esempio chiedendo una password per accedere ad un determinato contenuto. Oggi il file .htaccess può sovrascrivere molte altre impostazioni della configurazione, la maggior parte relative al controllo dei contenuti.

Impostare la regola nel file .htaccess per bloccare i commenti SPAM

Regola .htaccess per bloccare i commenti SPAM
Regola .htaccess per bloccare i commenti SPAM

In pratica per bloccare i bot spam bisogna modificare (o creare da zero) il file .htaccess in modo che filtri tutti i commenti provenienti da falsi utenti, ovvero i bot automatici (vedi Scrapebox & Co.).
La regola impostata nel file .htaccess infatti richiede che l’utente stia effettivamente visitando la pagina per poter commentare, altrimenti risulta impossibile lasciare un commento. Dato che i bot non visitano fisicamente la pagina, con questo piccolo accorgimento ridurrete notevolmente il volume dei commenti non graditi. Ricordatevi di inserire il vostro dominio nel codice!

Ho testato questa regola nel mio sito e la riduzione dei commenti spam è notevole. Akismet ringrazia!

Voi come avete fatto per ridurre i commenti spam? Quali metodi alternativi usate?
Se l’articolo ti è servito condividilo, grazie!

Articoli correlati

Autore

Commenti |3

Lascia un commento Lascia un commento
  1. ugo 1 commento

    Ciao. Ho provato a modificare il file .htaccess con le stringhe che hai postato sopra, sostituendo “evemilano.com” con l’indirizzo del mio blog, ma dopo l’aggiornamento del file sull’ftp, mi viene dato errore 404 ogni volta che apro gli articoli del mio blog. dove sbaglio? il mio file htaccess contiene questo

    ErrorDocument 404 …nomesito.net/404.php
    # BEGIN WordPress

    RewriteEngine On
    RewriteBase /
    RewriteRule ^index\.php$ – [L]
    RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
    RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
    RewriteRule . /index.php [L]

    # END WordPress

    1. Giovanni Sacheli 759 risposte

      Ciao Ugo, se il tuo sito non usa plugin di cache ti consiglio di inserire le stringhe così come le ho scritte (cambiando il dominio ovviamente). Il tuo HTACCESS è diverso

  2. Roberto Varriale 1 commento

    ciao e complimenti per l’ articolo.
    io per fermare l’invio di commenti spam, ho integrato il modulo di commenti di facebook.
    questa cosa che ho fatto, mi ha oltre che limitato i commenti spam, aiutato ad interagire di più con gli utenti del social network.
    se vuoi ti scrivo qui come ho fatto ( l’ ho trovato in rete)
    sono andato a creare un applicazione facebook qui developers.facebook.com/apps
    poi per creare la applicazione basta, una volta iscritti, cliccare sul pulsante “crea applicazione”, inserire un nome (ad esempio “commenti per evemilano.com”), e creare l’applicazione. In questo modo si otterrà un numero ID. Ora bisogna inserire questo numero nell’header.php, prima del e all’interno dell’ , in una stringa come la seguente, nella quale si dovrà sostituire “numero-app” con il numero ID fornito in precedenza da Facebook.

    Successivamente, bisognerà modificare la pagina comments.php (sempre nell’editor). Ogni template WordPress ha le sue configurazioni ed il suo codice, ma modificare comments.php non dovrebbe essere difficile. Bisognerà aggiungere dunque nel proprio comments.php la seguente stringa di codice, facendo attenzione che venga inserita insieme (prima o dopo) altre stringhe che iniziano con <php if ( comments_open). La stringa infatti ha un inizio ed una fine a sé, ma va inserita all’interno del codice in modo da non modificarne le sue funzionalità.

    <fb:comments href=”” width=”600″>

    E’ possibile all’interno del codice modificare la lingua (in questo caso /it) e la lunghezza del campo di commento, in modo che si adatti al design del proprio sito (in questo caso width=”600″).
    ciao alla prossima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli aggiornati

Richiedi un preventivo SEO e Google Ads

Porta il tuo sito web al livello successivo con l’esperienza di EVE Milano. La nostra agenzia di Search Marketing ha ricevuto oltre 1146 richieste di preventivo, un segnale chiaro della fiducia che imprenditori e manager, come te, ripongono nella nostra specializzazione tecnica e verticale nella SEO e PPC. Se la tua organizzazione cerca competenze specifiche per emergere nei risultati di Google, noi siamo pronti a fornire quel valore aggiunto. Richiedi un preventivo ora e scopri la differenza tra noi e gli altri.
Richiedi un preventivo

Vuoi ricevere un avviso al mese con le nuove guide pubblicate?

Iscriviti alla newsletter!

Informativa sui cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza e misurazione come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.