Skip to content

Dopo una pessima esperienza di hosting con Register.it (proprietà di DADA) ho deciso di salutarli e cambiare casa al mio amato sito e dominio. Le prestazioni offerte dai server di Register.it fanno ridere (e sono molto gentile) sebbene il costo del servizio annuale (si paga anno per anno) sia tra i più alti in Italia. Sapevo che i loro server e le reti non brillavano per prestazioni quindi quando feci la scorsa migrazione decisi di acquistare da loro un servizio di hosting linux professionale, sperando che almeno per quella tipologia di costi/servizi si sarebbero comportati come ci si aspetterebbe.

Come ben saprete Google utilizza oltre 200 fattori per posizionare i siti web nei risultati di ricerca – tra questi le prestazioni e la velocità del sito sono particolarmente importanti. Il risultato della migrazione su Register.it fu una perdita di visite di circa il 20/25% ed un calo del posizionamento delle chiavi da far pensare ad una penalizzazione (e per fortuna non c’è alcuna penalizzazione). Per comprendere il livello del servizio di Register.it vi mostro il grafico delle prestazioni indicato da Google Search Console: da mettersi a piangere picchiando i pugni per terra. GoogleBot impiegava in media 18 secondi a lettura! L’immagine si commenta da sola:

migrazione da Register.it
Migrazione da Register.it

Rimanendo sempre in tema di prestazioni, non poteva mancare il report di gtmetrix:

GTmetrix Prestazioni Register.it
GTmetrix Prestazioni Register.it

Il mio nuovo provider direi che si merita un bel link dofollow: Hetzner… Quando si dice che i tedeschi non scherzano…

Ho lanciato per sfizio un test con l’addon P3 di WordPress: le queries generate dagli addon che prima richiedevano ben oltre 4 secondi per l’esecuzione adesso si eseguono in 0,2 secondi, in pratica i server mySQL di Register.it erano più lenti del 2000%!. Il bello è che attualmente pago meno del servizio BASE di Register.it…

Ho chiesto più e più volte un check-up delle prestazioni al team di supporto (supporto? che parola grossa!) di Register.it ma si ostinavano a dire che secondo le loro metriche era tutto ok e nella norma. Probabilmente le loro metriche sono tarate sul sito di Paperino DJ. Ho fatto anche dei test con Page Speed di Google su un sito-clone installato su Altervista (che è un servizio hosting gratuito) e come mi aspettavo le prestazioni erano nettamente superiori al sito WordPress ospitato su Register.it.

Avete capito bene, Altervista (gratuito) è più veloce di Register.it (a pagamento).

Questo per dire che se ci tenete al vostro sito e vi aspettate che performi al meglio nei motori di ricerca, evitate i servizi di hosting di Register.it, sono cari come l’oro e offrono bassa qualità tecnica. Credo che in giro ci siano aziende serie ed oneste ma meno conosciute che si meritano la fiducia dei consumatori.

Il servizio di customer care di Register.it è, a mio parere, uno dei peggiori sul mercato. Alcuni clienti si sono visti chiudere il sito “per motivi di sicurezza” senza un minimo avviso, una email, un qualcosa che dicesse “hey gentile cliente, ti stiamo chiudendo il sito!”.

Può capitare che un sito venga attaccato da un hacker, l’invulnerabilità online assoluta non esiste ed è giusto correre ai ripari isolando il sito. Tuttavia, cara Register.it, se non avvisi il cliente del problema in corso non potrà mai immaginarsi cosa sta accadendo e quindi non potrà risanare il sito! La professionalità di una azienda si vede da come gestisce i suoi clienti e Register.it è quanto di peggio io abbia mai trovato.

Attualmente su Hetzner pago 6,30 € al mese per un server virtuale privato. Non c’è un piano unico annuale da pagare come Register.it, ti scalano dalla carta di credito ogni mese il piccolo importo. Il mese prossimo decido di trasfere il server in Tanzania? No problem, ho pagato solo un mese e non devo rinunciare (come ho fatto) ad un anno pre-pagato su Register.it.

Chiedo scusa a tutti coloro che hanno lasciato un commento sul blog in questi giorni e non lo hanno più ritrovato. A causa della migrazione e delle tempistiche di aggiornamento dei DNS ho perso alcuni dati. Non accadrà più perché da questa isola felice non mi sposterò facilmente :)

Articoli correlati

Autore

Commenti |46

Lascia un commento Lascia un commento
  1. Massimo 1 commento

    Concordo in pieno con le tue considerazioni!
    Visto che ti ci sei già imbattuto, sul server a 6,5 €/mese è possibile installare un software server che mi consenta di far girare i miei applicativi in Witango? (il sw si chiama Terascript Server 6)
    Grazie!

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Massimo, sui loro server puoi installare praticamente qualsiasi sistema operativo (Fedora, Cent OS, Ubuntu, OpenSUSE, Debian, FreeBSD, Windows) . A questo indirizzo puoi controllare le varie configurazioni possibili.

  2. Francesco 1 commento

    Ciao Giovanni, finalmente qualcuno che dice le cose come stanno. Sono d’accordo con te. Ciao a presto.

  3. Massimo 1 commento

    Ciao, anche io ero cliente di Register me ne sono andato per via di problemi dovuti alla lentezza del mio sito e spesso alla non raggiungibilita!
    Qualche mese fa ho trovato un sito hosting conveniente e con molti più servizi a disposizione di Register.it
    Il sito del mio nuovo provider è www.seeoux.com . L assistenza è davvero ottima e reperibile sempre. Per pignoleria ho testato il loro declamato supporto 24h su 24 e devo dire che è effettivamente cosi, risposte tramite chat e ticket in poco tempo anche alle ore più improponibili del week end!
    Li consiglio vivamente per un rapporto qualità- prezzo eccellente

  4. Massimo 1 commento

    Giovanni,
    Grazie per la gentilissima risposta, ma non mi è molto chiara una cosa: puoi usare una tua licenza di windows server o sei obbligato a prenderla da loro con canone mensile?
    Sono molto tentato a provare… :)

  5. Giovanni Sacheli 752 risposte

    Ciao Massimo, faccio una premessa: io non smanetto lato server, posso solo dirti quello che mi ha detto il mio sistemista. Da quello che ho capito se vuoi un server Windows devi pagare il supplemento per la licenza (mi sembra 20 €), non so se puoi caricare la tua copia di Windows.

  6. Claudio 2 commenti

    Ciao Giovanni.
    Ti racconto la mia pessima esperienza con Register e ti chiedo un parere.
    Ho acquistato su we.register.it un servizio Website Professional (sito già pronto in CMS),
    dopo quasi un mese se faccio una ricerca su Google digitando il nome del dominio (www.nomesito.it)
    ancora non lo trova , come se il dominio fosse inesistente.
    Controllando il file Robots.txt scopro scritto questo : Sitemap: 978549202001.register.it/sitemap.xml
    Ti chiedo se questo comando è un evidente blocco alla visibilità sui motori di ricerca visto che il comando corretto dovrebbe essere : Sitemap: nomesito.it/sitemap.xml
    Loro (register) dicono che va tutto bene, per me invece è una restrizione (o meglio truffa) che hanno messo alla visibilità su Google.
    Cosa ne pensi ? Grazie

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Claudio, se clicco il link alla sitemap che mi indichi non trovo nulla quindi non posso verificarla. Il consiglio è di cancellare quel robot e usarne uno di default (o almeno correggere l’URL della sitemap).

      Il fatto che il tuo sito nuovo non sia su Google non dipende soltanto da loro, anzi probabilmente non è colpa loro.
      Per verificare l’effettiva presenza del tuo sito in google puoi usare il comando “site:www.tuosito.com”, se escono risultati vuol dire che è nell’indice.
      Un sito nuovo deve essere linkato da altri siti per permettere ai crawler di trovarlo.
      Prova a lasciare commenti su qualche blog attinente al tuo (una decina magari) inserendo il link al tuo sito, vedrai che in meno di una settimana il tuo sito sarà indicizzato. Non dimenticare nemmeno Google Webmastertools e la segnalazione della vera sitemap.

      In bocca al lupo!

  7. Claudio 2 commenti

    Grazie Giovanni.
    Il problema è che Register non mi permette di modificare il file robots.txt, già chiesto e negato. Non di permettono di accedere alla directory del sito (politica del servizio).
    Ho provato il comando site: e il risultato è stato su google “La ricerca non ha prodotto nessun risultato”
    invece su Yahoo esce come primo risultato.

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Che strano, quando ero io con register, fino a pochi mesi fa, avevo accesso al file robots.txt, alla root e tutte le relative directory.
      E’ la prima volta che sento una cosa del genere…

  8. Giovanni Sacheli 752 risposte

    Ciao Claudio, questo sito non è più su Register.it ma su Hetzner in Germania!

  9. Claudio 1 commento

    Ciao, ho letto in rete che gli utenti fastweb non riescono a connettersi alle loro macchine… Ma come è possibile, tu dici di hostare lì questo tuo sito web e io sono un cliente fastweb eppure ti sto leggendo XD

    Ne sai qualcosa?

  10. Fabrizio 3 commenti

    Ciao Giovanni, complimenti per l’articolo che condivido! Io sono un’agente immobiliare che utilizza esclusivamente il suo sito per lavorare, sono auto-didatta e dopo le prime esperienze con pagine in HTML ho iniziato con passione ad adoperare la piattaforma WP su server di register.it. Imparando tutto da zero ho raggiunto ottimi risultati di indicizzazione ( PR2), tuttavia smanettando con i vari plugin ho rallentato notevolmente la già scarsa velocità del server hosting linux “professionale” e Google mi ha sicuramente punito diverse volte. L’ultima esperienza di pochi giorni fà, testando il plugin Transposh come traduttore delle pagine ho impostato troppe lingue ed ho mandato in crisi il server. Google mi ha avvisato del propblema, ma non avendo tempestivamente corretto il problema, in poco tempo ho perso l’indicizzazione di centinaia di pagine, ho subito un improvviso calo delle visite (70%), notevole calo del posizionamento delle chiavi ed anch’io pensavo di essere stato penalizzato. Ho alleggerito il sito ed ora noto già un miglioramento, tuttavia se avevo intenzione di abbandonare la tartaruga di Register ora leggendo anche il tuo articolo ne sono più che convinto. Ho diversi domini “che pago oro” e li vorrei trasferire tutti, Non essendo molto esperto volevo chiederti quanto tempo impiegherei (burocraticamente) per fare la migrazione e se ciò può comportare perdita di visibilità su Google, ovvero se il sito rimarrà in black-out e per quanto. Grazie

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Fabrizio, grazie per aver lasciato un tuo commento!
      Transposh è un plugin molto pesante, sia per la cpu che per le richiesta al database, esagerare con le lingue non è una cosa che ti consiglierei, alla fine le lingue più diffuse sono sempre quelle: Inglese, spagnolo, russo, arabo, francese e tedesco. Andare oltre mi sembra inutile.

      Per la migrazione ti consiglio di leggere questa guida: https://www.evemilano.com/come-migrare-wordpress-diverso-dominio-hosting/

      Se fatta bene la migrazione non presenta tempi morti e perdite di ranking.
      Le tempistiche maggiori sono per la migrazione del dominio (fino a 7gg), ma se intanto copi nel nuovo hosting ftp e sql appena il dominio viene migrato il sito sarà già online.

      Ciao!

  11. Marco Federici 1 commento

    Prendo nota del sito tedesco da lei linkato. Vengo anch’io da una tragica esperienza con Register.it. Avevo addirittura due forum e un sito informativo. Dopo alcuni anni di disservizi continui, soprattutto a livello di database, ho deciso di mollarli al loro destino. Oltre alla pochezza del servizio che è carissimo rispetto ad altri provider, offrono una NON assistenza che a mio parere si configura quasi come una truffa. Non rispondono neanche alle mail quando il sito è down per intere ore. Sbraitare e minacciare disdette non serve, se ne fregano. Almeno su Aruba spendi poco per un servizio base. Questi invece si fanno pagare un servizio con prezzi extra lusso e ti propinano una piattaforma da terzo mondo.

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Marco, grazie per il tuo commento, come ti capisco…
      Attualmente con Hetzner mi trovo davvero bene! Virtual Server favolosi, banda ottima, assistenza rapida (anche se inutile dato che funziona tutto come dovrebbe!)… Insomma ho trovato la mia isola felice :) a soli 6€ al mese

  12. Carole 1 commento

    Sono d’accordo con te: register è molto deludente, specialmente il loro servizio di assistenza… Un mese che ho un problema con la posta elettronica e non mi rispondono. Al telefono sono specialmente scortesi e NON risolvono niente…
    Vorrei sapere come disdire con loro poichè vari pagato fino ad novembre 2013. Qualcuno potrebbe consigliarmi?

  13. Giovanni Sacheli 752 risposte

    Ciao Carole, io ho preferito dimenticare i soldi pagati e migrare piuttosto che perdere altro tempo cercando di contattarli e pregare per un rimborso. Fammi sapere come risolvi :)

  14. samir 1 commento

    ciao, io sto provando registrer.it da 2 mesi ma è lento. Il meglio è www.bluhost.com!

  15. Nick 1 commento

    Ciao Giovanni. Potresti gentilmente linkarmi l’offerta alla quale hai aderito per pagare i 6,30 euro mensili? Qui di offerte ce ne sono a iosa…

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Nick, l’offerta è questa https://robot.your-server.de/order/server/product/131/category/vserver/culture/en_GB tuttavia non è più a 6,30€ ma 7,90€.

      Altre offerte per hosting su server virtuali: http://www.hetzner.de/en/hosting/produktmatrix_vserver/vserver-produktmatrix

      Io pago 6,30 perchè mi hanno tenuto il prezzo che era indicato ai tempi dell’acquisto e non me lo hanno alzato

  16. Andy 1 commento

    Ero passato a Register dopo il passaggio da ENERGIT a TISCALI (e conseguente caduta della qualità del servizio). Alcuni domini COM ORG ME MOBI TV ecc li ho portati su DREAMHOST (che purtroppo propaga le variazioni dei record DNS troppo lentamente). i IT li avevo passati a REGISTER. Situazione ridicola: lenti a rispondere ad i ticket, ticket che non hanno risposta. Costi del 300% superiori ad altri competitor pannello d’amministrazione dei servizi con dei subdoli bug… ad esempio “pensavi di aver cambiato un record MX… poi scopri il giorno dopo che non è successo).
    Purtroppo GODADDY non prende in carico i trasferimenti con i .IT (li lascia registrare comunque), quindi dovrò vivere con due DNS maintainer ed affidarmi a qualche servizio terzo come il DNSEASY che propaga variazioni e subdomini alla velocità della luce. Almeno è tutto in un unico pannello di controllo (costo in +, ma ne vale la pena).
    Il massimo è l’entrata in vigore della PEC, chiedo un indirizzo 123@pec.net, e me lo assegnano a 123@pec-legal.it… contesto e loro mi rispondono che è stata una mia scelta, tra le altre @pec-legal.it non è tra l’elenco degli indirizzi disponibili… almeno nella lista dei liberi professionisti

  17. ankeda 1 commento

    …e sono d’accordo con te!!!!!!
    anch’io ho un paio di domini su register.it e….mi stanno facendo vedere i sorci verdi.
    Considerando poi per l’assistenza….5 GIORNI PER AVERE UNA RISPOSTA!!!!!!!!!!!
    …migrerò..migrerò….non ti preoccupare register.it….migrerò!!!!!!!!

    1. Marco Grazia 3 commenti

      @ankeda 5 giorni?
      Noi siamo in due e nemmeno così riusciamo a rispondere in più di due giorni tre se va male.
      conoscevo un tipo di Dada e già mi parlava male del suo lavoro, era nel settore dei database e non chiedermi che vuol dire, nel senso che nno conosco l’organigramma interno ne di Dada e ne di Register.IT so solo che me ne parlava male in termini di mobbing, incopetenze varie di chi doveva gestire le strategie di mercato.
      Insomma io non l’ho mai preso in considerazione ma ho avuto clienti che provenivano da lì, sono entrato nel loro famigerato pannello di controllo e insomma non ci ho sempre capito molto. Pieno di opzioni che rimandano ad altre pagine, opzioni che non modificano nulla e soprattutto una gestione FTP farraginosa a dir poco. Ma tanti banner pubblicitari dei loro servizi e non solo.
      I costi li sapete, un sacco di soldi anche per balle come la gestione delle query su Google (?) per me da “sterno” è stata già così una bella esperienza su come NON si deve gestire un servizio di hosting.
      All’estero è diverso, va be i giochetti te li fanno pure loro, ma quel che c’è scritto trovi, non ti vengono a raccontare balle, magari ti fregano dopo :-D

  18. matteo 1 commento

    Ciao, grazie per avermi fatto escludere Register dalla mia lista di hosting.
    Devo decidere quale servizio di hosting utilizzare per un sito dove caricare piccoli file da 500KB e inserire i dati in un db MSSQL. Il problema è che i dati sono tanti visto che la tabella più impegnativa ha 4 campi e 25000 righe per file. Utilizzando le Bulk insert riesco a raggiungere velocità discrete (circa 3s su Azure – Database di prova da 3€ al mese, quello in produzione sarà professionale). Pensando però a ricevere tanti file dai miei dispositivi mi domando quali sono i provider che gestiscono meglio queste problematiche di prestazioni.

    Grazie.

  19. ottavio 2 commenti

    Salve,
    da qualche mese mi sto interessando al mondo dell’hosting poiché sto ultimando la messa a punto di un ecommerce prestashop che sarà di circa 1000 elementi.
    Non avendo esperienza nel settore vorrei un consiglio da un esperto come te perché vorrei partire con un buon servizio in modo tale da non essere penalizzato in termini di SEO.
    Ho visto diverse compagnie:
    sitegroung
    serverplan
    coolnetwork
    Vsolution
    stablehost
    supporthost
    medialayer
    Non so quale scegliere e neppure il piano
    Avevo pensato al piano LAYER Small-Business di Medialayer anche se il prezzo è molto alto. Poi avevo visto anche il piano da 200 euro shared di Keliweb, enterprice di Serverplain nonché GOGeek di siteground.
    Tu quali mi consiglieresti sia come compagnia che come piano?
    Ti ringrazio in anticipo
    Saluti
    Ottavio
    PS: Purtroppo una VPS non so neppure cosa sia quindi non riuscirei a configurarla

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Ottavio, in base alle tue conoscenze e necessità si può scegliere un hosting condiviso, un VPS, un dedicato oppure un cloud hosting.

      Se non hai competenze per installare un webserver devi optare per un condiviso (hetzner, serverplan, …).
      Se linux invece non ti spaventa ti consiglio un cloud hosting (Digitalocean).

      Oltre certe soglie di traffico si tende ad abbandonare server condivisi

  20. Mario 2 commenti

    Ciao Giovanni, ho letto il tuo articolo cercando opinioni su register.it. Ho bisogno di un vps per trading automatico che sia valido e che non costi un botto, ne ho provata una (cheapvps) che ho trovato scadente e lentissima e sinceramente ho molti dubbi. Puoi darmi un consiglio? Grazie, Mario.

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Mario, ora sono su DigitalOcean, è un servizio in cloud con dedicated hosting, ma devi installarti tutto sulla macchina.

      Ai tempi di questo articolo come VPS usavo Hetzner, è economico e per quello che costa ha buone performance.

      1. Mario 2 commenti

        Grazie mille, penso che hetzner per le mie esigenze sia sufficiente… Grazie ancora. Mario.

  21. marta 1 commento

    Register ha ottimi prezzi per la registrazione di domini, se non fossi interessata al servizio di hosting ma solo alla registrazione del dominio consigliereste di evitarlo comunque?

    Grazie!

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Marta grazie per il commento. Il servizio DNS non impatta sugli aspetti negativi evidenziati nell’articolo. Spero di ritrovarti nei prissimi post :) buon lavoro!

    2. M.A. 1 commento

      Sì, ha ottimi prezzi, come no… infatti mi hanno fatto pagare un dominio a un prezzo giusto e solo due giorni dopo è sceso del triplo. mi sento presa in giro. Ma a parte questo, sono stata attirata nella loro ragnatela soltanto per le loro offerte che SEMBRANO vantaggiose. EVITATELO. Anche perché al rinnovo il costo del dominio è di ben 35 euro!

  22. max 1 commento

    Grazie a Giovanni per questo articolo e rispondo solo per alimentare il post nella SEO, register è una fregatura TOTALE- prezzi altissimi e assistenza r-i-d-i-c-o-l-a dalle 9-18?? ma cos’è? un ufficio da casa? aruba mi risponde di domenica alle 7 di mattina ecc.. ho dovuto comprare un .blog che finora hanno solo loro e un cliente lo voleva, sono 3 giorni che non riesco a connettere filezilla con lo spazio web! da ridere siamo tra le prime agenzie web di Roma mica principianti e questi ti mandano risposte del tipo tutto funziona..segue questa procedura ecc. senza nessun riferimento specifico agli errori che abbiamo documentato con immagine e specifiche, lasciando proprio intendere delle risposte da persone non tecniche non preparate, ma semplici addetti al call-center! da evitare come la peste!! con aruba una volta che un tecnico mi dava risposte vaghe mi sono arrabbiato e mi è stato tutto risolto da un manager responsabile con mille scuse e interventi multipli nella stessa giornata.

  23. Gabriele 1 commento

    Un buon hosting quale è ad oggi?

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Dipende dalle pretese che hai:

      • ServerPlan, vhosting e keliweb e siteground: buoni hosting di partenza
      • DigitalOcean: ottimo cloud hosting not managed (il mio preferito)
      • cloudways: ottimo cloud hosting managed
  24. Marco 1 commento

    ciao, register puo’ anche creare problematiche in fase di migrazione di domini da register a altro registrar che tu sappia
    ok che poi li possiamo seppelire di reclami online, pero’ si preferisce evitare di perdere tempo

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Marco, non saprei non uso Register.it da svariati anni oramai :) Ad ogni modo non dovrebbero fare storie, una volta che hai l’Auth code di migrazione non possono legalmente impedirti di procedere.

  25. lorenzo 1 commento

    ASSISTENZA sciagurata, arrogante, incompetente e dannosa: da tenersi ASSOLUTAMENTE alla larga questi qua. Per quel che mi riguarda, sono giunti (con lode) al primo posto assoluto nazionale come case history di inefficienza, incompetenza, maleducazione operativa, e dannosità professionale. Il modo, la tempestività, l’efficacia e i livelli di inconsapevolezza professionale attraverso i quali hanno gestito un problema grave per i loro clienti è del tutto imbarazzante. Se hai un problema, rimani inchiodato all’infinito. Una sciagura per chi lavora con le email, che auguro a nessuno mai di incontrare nel proprio cammino professionale.
    Hanno tenuto un atteggiamento, oltre che lesivo, professionalmente vergognoso.
    Complimenti, continuate così: i vostri competitor ringraziano e festeggiano

  26. Michela 1 commento

    Quoto Lorenzo al 1000%

    Il dramma è che i loro clienti spesso manco lo sanno che le loro email NON vengono recapitate senza ricevere un messaggio di errore >:(

  27. Enrico 1 commento

    Salve,
    anche io vengo da un’esperienza disastrosa con un’hosting multisite con register. Dopo aver terminato un sito, passati circa 15/20 giorni senza nessu aggiornamento o modifica mi si blocca il login, nome utente e password corretti ma niente, non mi dava neache errore, non conteggiava neanche i tentativi. Risposta del supporto di register, “è colpa di WordPress” senza nessuna spiegazione tecnica. Facendo svariate ricerche scopro che quel tipo di errore avviene per colpa dei database, quindi colpa di Register. Morale ho dovuto buttare giù tutto. Vabbè, dopo questa premessa, caro Giovanni, vorrei un consiglio da te. Ora dovrei fare un e-commerce puoi consigliarmi un buon hosting, cortesemente non indicarmi solamente il provider ma l’hosting specifico che pensi sia più adatto alle mie esigenze, considera che userò WordPress + Woocommerce.
    Grazie

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Enrico, ho abbandonato gli hosting condivisi da 9 anni (data di questo post). Ora uso solo VPS cloud su DigitalOcean, ma ho dovuto apprendere da zero tutte le nozioni da sistemista necessarie a configurare un web server da zero via ssh. Non è facilissimo, ma le soddisfazioni sono molte e la qualità è il massimo. Se vuoi qualcosa di gestito potresti dare un occhio a Cloudways, che in pratica usano VPS cloud di Google, DigitalOcean e AWS ma per chi non è capace di configurare e gestire un web server.

  28. Andrea 1 commento

    Buonasera mi chiamo Andrea e sto per andarmene con tre domini aziendali e relativi hosting da Register.it dopo oltre 15 anni. Veramente molto caro, qualsiasi cosa si paga perfino quante mail al giorni spedisci. Caselle di posta impestate di spam, tanto che ho dovuto far transitare il tutto su Gmail. Inoltre hanno dei server lenti e poco compatibili con le richieste php e wordpress. 6 secondi per aprire una pagine di un blog fatto con WordPress. Cos’è un server a valvole termoioniche in MSDOS? L’assistenza è meno di una chatbot, di fatto ti rispondono sempre e solo con cose standard che sai già.

  29. Riccardo 1 commento

    Ciao Giovanni, mi affido a register solo per la registrazione domini con gestione dns, ho poi i server su digital ocean, ma ho un sito che analizzato con google speed sembra molto lento, dalla tua esperienza register è lenta anche sui dns? Tu che provider utilizzi per registrare domini?
    Grazie!

    Riccardo

    1. Giovanni Sacheli 752 risposte

      Ciao Riccardo, per gestire i DNS uso Cloudflare, mi sono sempre trovato bene.

  30. Bombeast 1 commento

    2023 e non è cambiato nulla. Hosting Linux Business Pack, costa circa 200 euro all’anno e ha incredibili limiti di CPU, di numero di processi e di capacità I/O.
    Risultato: il sito sfora sempre i limiti che hanno imposto, si interrompe e riavvia di continuo, è lentissimo. E non serve molto, è un sito medio, con molte foto, un catalogo e una ricerca interna. Basta che abbia un traffico moderato (non dico esorbitante, ma quei giorni in cui un centinaio di persone si avvicinano nel giro di poche ore e quindi si connettono contemporaneamente). Oppure se hai un plugin che fa processi intensivi (uso WordPress, e tipo si avvia Updraft Plus per fare backup)… tutto va giù. In pratica secondo loro dovresti avere un sito statico, senza immagini, senza processi, senza plugin serie, e senza traffico per rimanere dentro i loro parametri… RI-DI-CO-LI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli aggiornati

Richiedi un preventivo SEO e Google Ads

Porta il tuo sito web al livello successivo con l’expertise di EVE Milano. La nostra agenzia di Search Marketing ha ricevuto oltre 1121 richieste di preventivo, un segnale chiaro della fiducia che imprenditori e manager, come te, ripongono nella nostra specializzazione tecnica e verticale nella SEO e PPC. Se la tua organizzazione cerca competenze specifiche per emergere nei risultati di Google, noi siamo pronti a fornire quel valore aggiunto. Affidati alla nostra esperienza per fare la differenza.
Richiedi un preventivo

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità SEO e Google Ads?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Informativa sui cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza e misurazione come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.