Skip to content

Come Google Adwords, anche Facebook ADS utilizza un indicatore di qualità per determinare il costo richiesto per un click su un banner pubblicitario su Facebook.

Per determinare il costo per click di un annuncio, Facebook utilizza il punteggio qualità, ovvero un indicatore calcolato con un algoritmo che incrocia tre variabili:

  1. L’offerta massima – Max CPC
  2. Le prestazioni dell’annuncio – CTR medio
  3. Il rendimento nel tempo – Costanza e budget
Punteggio Qualità Facebook
Punteggio Qualità di Facebook ADS

L’offerta massima rappresenta il costo massimo che siete disposti a pagare per un singolo click sull’annuncio. Non rappresenta il costo effettivo che andrete a pagare poichè questo dipende dalla quantità di concorrenti attivi sul segmento demografico scelto. Un alto valore di offerta massima vi darà la precedenza rispetto a banner di concorrenti con bid inferiori.

Le prestazioni dell’annuncio altro non sono che il CTR medio, la qualità del banner, ovvero quanto il pubblico di Facebook gradisce il vostro annuncio pubblicitario. Generalmente se nelle prime 48 ore il banner non supera un CTR dello 0,01% non verrà più mostrato e dovrete crearne di più attrattivi e interessanti. Maggiore sarà il CTR e maggiori saranno le prestazioni del banner e quindi CPC inferiori.

Il grafico a seguire mostra come varia il CTR medio in base alla tipologia di servizio/prodotto promosso tramite il canale Facebook ADS.

Facebook ADS CTR medio per tipologia di Prodotto
Facebook ADS CTR medio per tipologia di Prodotto

Il rendimento nel tempo è un indicatore che considera 2 fattori:

  1. il rendimento del banner nel tempo della singola campagna
  2. il rendimento dell’intero account

Un banner che performa sempre meglio vedrà il suo costo per click diminuire graduatamente. Un account con uno storico di successo avrà bid minimi richiesti inferiori rispetto ad un account “nuovo”.

Questo grafico indica il costo medio per clic (in dollari) di Facebook ADS in base alla categoria di prodotti/servizi pubblicizzati.

Facebook ADS CPC medio per tipologia di Prodotto
Facebook ADS CPC medio per tipologia di Prodotto

Il costo per click viene notevolmente scontato, fino al 50% se il banner porta ad una pagina interna a Facebook. Per questo motivo conviene creare una landing page interna alla Fan page piuttosto che rimandare al sito originale.

Fonti:

  • ppcblog.com
  • pulpmedia.at
  • paoloratto.blogspot.com
  • twitter.com

Articoli correlati

Autore

Commenti |5

Lascia un commento Lascia un commento
  1. Alessio 2 commenti

    Secondo me facebook ads per adesso è il principale concorrente di adwords, soprattutto perché google ha delle linee guida particolari. Quello che però manca a facebook, e secondo me è una grossa mancanza, è il monitoraggio delle conversioni.

  2. Giovanni Sacheli 759 risposte

    Ciao Alessio, grazie per il commento.
    Facebook è sicuramente in coda a google per introiti pubblicitari.
    Facebook ads è un tools molto piiù semplice di adwords e le conversioni per il quale è stato studiato sono i fans acquisiti dalle pagine fans.
    La % di utenti che ha un ecommerce in una tab della fan page sono pochi, troppo pochi per giustificare l’implementazione di monitoraggi di conversioni tipiche di adwords.
    Inoltre le pubblicità in uscita da fb non sono ben viste (tant’è che se mantieni le destinazioni interne a fb hai uno sconto) e quindi dubito che in tempi brevi studino sviluppi simili a adwords

  3. Alessio 2 commenti

    Eh si hai ragione facebook è ancora in coda ad adwords, tuttavia vista la specificità con cui si può targhetizzare e il costo inferiore alcune parole chiave resta una valida scelta in certi casi.

  4. Giovanni 1 commento

    Scusate se mi intrometto con una domanda assolutamente stupida.
    Io gestisco come Motoclub una pagina Facebook con circa un miliaio di amici. Molto frequentata e attiva.

    Ora avrei trovato la possibilità di inserire una pubblicità . Loro mi chiedono i prezzi che applichiamo per banner etc.
    Ovviamente non so neanche da che parte iniziare.

    Mi date una mano anche per non sparare stupidaggini …. ;-)
    Grazie molte
    Giovanni

    1. Giovanni Sacheli 759 risposte

      Buonasera Giovanni, i banner possono essere pagati per ogni click (CPC) che ricevono oppure ogni 1000 impressioni (CPM).
      In ogni caso ti consiglio di tracciare con Google Analytics i click ai banner così che tu possa sapere quanto traffico generi in uscita.
      Un prezzo medio CPC potrebbe essere da 0,1 a 0,3€ a click oppure CPM 2 o 3€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli aggiornati

Richiedi un preventivo SEO e Google Ads

Porta il tuo sito web al livello successivo con l’esperienza di EVE Milano. La nostra agenzia di Search Marketing ha ricevuto oltre 1146 richieste di preventivo, un segnale chiaro della fiducia che imprenditori e manager, come te, ripongono nella nostra specializzazione tecnica e verticale nella SEO e PPC. Se la tua organizzazione cerca competenze specifiche per emergere nei risultati di Google, noi siamo pronti a fornire quel valore aggiunto. Richiedi un preventivo ora e scopri la differenza tra noi e gli altri.
Richiedi un preventivo

Vuoi ricevere un avviso al mese con le nuove guide pubblicate?

Iscriviti alla newsletter!

Informativa sui cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza e misurazione come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.