Skip to content

La qualità dei risultati di ricerca su Google si è evoluta costantemente negli ultimi anni, grazie anche allo sviluppo degli algoritmi di comprensione del testo. Sebbene oggi Google possa analizzare e valutare automaticamente la struttura dei collegamenti, il design, i requisiti tecnici e i contenuti di un sito web sulla base di numerosi fattori, ancora oggi il motore di ricerca si affida al lavoro delle persone, i Search Quality Evaluators, per verificare la qualità del lavoro svolto dall’intelligenza artificiale ed i suoi algoritmi. Nonostante tutte le capacità tecniche avanzate, una revisione con occhi umani è spesso più precisa e puntuale.

Il lavoro dei Search Quality Evaluators (SQE) è finalizzato a valutare l’efficacia degli algoritmi esistenti basati sui risultati di ricerca. L’output del loro lavoro fornisce dati importanti per futuri aggiornamenti di Google. Secondo alcune indiscrezioni, lavorano diverse migliaia di persone per Google come SQE. Ogni valutatore viene utilizzato per controllare le SERP nella sua lingua madre.

Le linee guida per i Quality Raters di Google sono un documento di oltre 170 pagine, aggiornato abbastanza di frequente che i SQE di Google dovrebbero utilizzare e consultare mentre valutano i siti web.

Come suggerisce il nome, il documento contiene le condizioni e gli elementi che devono essere considerati e come il sito dovrebbe essere valutato.

Nel 2013, Google ha rilasciato la versione 1.0 delle linee guida. Questo documento era ad uso interno ed esclusivo dei Quality Raters, ma nel 2014 è trapelata una nuova versione ed il file è circolato a macchia d’olio in rete, diventando rapidamente un prezioso leak nella comunità SEO di tutto il mondo.

Se sei interessato a leggerlo, puoi scaricare il file PDF con le linee guida di Google per i Quality Raters partendo da queste due pagine ufficiali di Google:

Cosa fanno i Quality Raters?

I Quality Raters sono persone che provengono da tutto il mondo e vengono pagate da Google per valutare i siti web in una varietà di aspetti. Le loro valutazioni non hanno alcun impatto diretto sugli algoritmi di ranking ma possiamo sostenere che aiutano a migliorare regole e algoritmi.

I Quality Raters utilizzano un software proprietario di Google che propone loro SERP e siti web, e permette di assegnare i voti positivi o negativi a varie caratteristiche. Questi dati finiscono poi nei sistemi di apprendimento automatico (AI) che li userebbe per migliorare e affinare gli algoritmi.

Ad esempio, se un sito o un gruppo di siti simili sono costantemente classificati come Alto o Migliore, il sistema potrebbe rivedere tutti i fattori di posizionamento del sito o dei siti simili per cercare elementi in comune. I fattori sono molteplici: dalla struttura, ai contenuti, ai backlink, ai segnali dell’autore, alla navigazione e probabilmente molto altro ancora. Lo stesso discorso vale per siti valutati frequentemente come Scarsi.

Quindi, sebbene un Quality Rater non influisca direttamente sul posizionamento di un singolo sito, collettivamente possono influenzare gli algoritmi che definiscono il ranking di siti e categorie di siti web.

La domanda centrale che un SQE dovrebbe porsi è se il sito web visitato è affidabile e di alta qualità. Sulla base di questo, i singoli elementi della pagina vengono esaminati e la pagina viene valutata di conseguenza.

Ora entriamo nei dettagli. Quali criteri di valutazione sono specificati nelle Linee guida per la valutazione della qualità di Google? La valutazione della qualità di Google è suddivisa in due aree principali:

  • le linee guida per la valutazione della qualità della pagina
  • le linee guida per la valutazione della soddisfazione degli utenti

1: La qualità della pagina

Diversi fattori vengono utilizzati per valutare la qualità di una pagina web.

L’obiettivo o lo scopo del sito web: ogni sito web dovrebbe avere un obiettivo. Non importa quale sia, ciò che conta è il valore aggiunto che si crea per l’utente. I cosiddetti siti web YMYL devono soddisfare i più elevati standard di qualità. YMYL sta per “Your Money, Your Life” e si riferisce a siti che forniscono informazioni su argomenti sensibili, come salute e finanza. Se un sito web non fornisce alcun valore aggiunto o può potenzialmente causare danni all’utente, deve essere valutato con il livello di qualità peggiore.

Valutazione dei contenuti: le linee guida per i Quality Raters di Google raccomandano di concentrare la valutazione sui contenuti più importanti (contenuti principali o MC) sul sito web, che si tratti di testo, immagini o video. Il cosiddetto Contenuto Supplementare (SC) comprende gli elementi di navigazione, le barre laterali e altri elementi che migliorano l’esperienza dell’utente. La terza area riguarda la monetizzazione del sito web, come il posizionamento di annunci pubblicitari. Questo non è di per sé negativo, ma tali annunci vengono giudicati negativamente se coprono o interrompono il contenuto principale.

E-A-T su Google: E-A-T sta per “Competenza”, “Autorevolezza” e “Affidabilità”, ovvero il livello di esperienza, autorevolezza e affidabilità della fonte da cui provengono le informazioni. Questi fattori determinano la credibilità del contenuto. Svolgono un ruolo importante nel determinare il posizionamento di un sito web, e questo è particolarmente vero per le pagine YMYL.

I siti sono classificati come siti web di alta qualità se soddisfano questi requisiti:

  • Un livello molto alto di E-A-T
  • Contenuti principali di alta qualità
  • Navigazione intuitiva
  • Ottima reputazione del sito web
  • Trasparenza rispetto alla fonte o alle persone responsabili del contenuto

Soddisfare i bisogni degli utenti

L’obiettivo principale delle linee guida per i Quality Raters di Google è soddisfare le esigenze degli utenti. Ai valutatori vengono quindi forniti esempi nelle linee guida che li aiutano a classificare i diversi tipi di query di ricerca e valutare di conseguenza la qualità dei risultati di ricerca.

Come vengono valutati i siti web?

Ogni singolo aspetto può essere valutato da un Quality Rater con uno slider. La gamma comprende cinque diverse fasi di valutazione e sono possibili gradazioni intermedie.

  • Le pagine di altissima qualità: soddisfano molto bene il loro scopo e le aspettative degli utenti.
  • Le pagine di alta qualità: servono al loro scopo e soddisfano bene le aspettative degli utenti.
  • Le pagine di qualità media: non hanno particolari errori agli occhi dell’esaminatore, ma non sono niente di speciale.
  • Le pagine di bassa qualità: non soddisfano o non soddisfano adeguatamente il loro scopo e offrono un’esperienza utente insoddisfacente.
  • Le pagine di qualità più bassa: danneggiano gli utenti o li deludono. Esistono solo per generare denaro senza alcun vantaggio per l’utente.

Per arrivare a una valutazione per un sito web, i valutatori della qualità devono esaminarli in base a vari aspetti. Questi aspetti sono a loro volta basati su sottosezioni.

Classificazione dei contenuti

  • Contenuto principale (MC): quest’area include tutti gli elementi di contenuto, ad esempio testo, immagini o video che servono allo scopo o all’oggetto effettivo del sito.
  • Contenuto supplementare (SC): questo contenuto offre una buona esperienza utente.
  • Pubblicità (ADV): il sito dovrebbe essere valutato in base alla relazione tra il suo scopo principale e la pubblicità sullo schermo.

Revisione della navigazione e informazioni legali

Nelle Linee guida per la valutazione della qualità, ai valutatori viene chiesto di cercare informazioni sugli autori dei siti web. Dovrebbe anche essere verificato quanto sia facile tornare alla home page o accedere alle singole categorie. Nell’ambito della valutazione è inclusa la possibilità di stabilire un contatto con gli operatori del sito.

Revisione delle manutenzioni

Questa parte di analisi ha l’obiettivo di valutare se un sito web viene mantenuto regolarmente. Ciò include se i collegamenti sono funzionali, il contenuto è aggiornato e la compatibilità con i nuovi browser non ha problemi. Allo stesso modo, viene analizzata e valutata la funzionalità del web design.

Revisione della reputazione del sito web

Questa parte non riguarda l’analisi del sito stesso, ma piuttosto la ricerca di recensioni esterne, reali e credibili relativamente al dominio esaminato. Google offre ai SQE molti suggerimenti su come cercare indizi sulla reputazione di un sito web e su come valutare tali fonti.

EAT

Un elemento importante delle Linee guida per la valutazione della qualità è la formula E-A-T. Questi sono tre componenti chiave di un sito web di alta qualità, tra cui la sua esperienza (E: Expertise), Autorevolezza (A: Authority) e Affidabilità (T: Trustworthiness). In breve, chiunque gestisca un sito web di alta qualità deve avere molta familiarità con l’argomento trattato ed essere capace di trasmetterlo al meglio, dovrebbe essere molto apprezzato per la sua conoscenza e deve fornire contenuti affidabili.

Utilità per chi fa SEO?

Webmaster e SEO potrebbero trarre conclusioni sulle proprie ottimizzazioni sulla base delle specifiche formulate nelle linee guida. Credo sia importante leggere almeno una volta l’anno questo documento per eseguire un’auto-analisi del proprio sito web.

Conclusione

Le linee guida per i Quality Raters di Google vengono aggiornate abbastanza di frequente e sono una fonte importante di spunti per qualsiasi SEO profesisonista. Sono una lettura obbligata per chi desidera ottimizzare un sito web o semplicemente capire meglio come funzionano gli algoritmi di ricerca.

Articoli correlati

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli aggiornati

Richiedi un preventivo SEO e Google Ads

Porta il tuo sito web al livello successivo con l’expertise di EVE Milano. La nostra agenzia di Search Marketing ha ricevuto oltre 1121 richieste di preventivo, un segnale chiaro della fiducia che imprenditori e manager, come te, ripongono nella nostra specializzazione tecnica e verticale nella SEO e PPC. Se la tua organizzazione cerca competenze specifiche per emergere nei risultati di Google, noi siamo pronti a fornire quel valore aggiunto. Affidati alla nostra esperienza per fare la differenza.
Richiedi un preventivo

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità SEO e Google Ads?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Informativa sui cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza e misurazione come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.