Skip to content

Al giorno d’oggi quando si sceglie la configurazione grafica di un sito web la scelta più gettonata è senza ombra di dubbio il design responsive.

John Mueller di Google ha detto in un hangout di Google Webmaster Central che, se si prevede di migrare da un m-dot (ad esempio, http://m.dominio.com) ad un design responsive mobile-friendly, allora è meglio farlo prima dell’avvio del Mobile-first Indexing.

Non c’è fretta, abbiamo tempo ma giustamente ha detto che prima si effettua la migrazione del sito web e meglio è. Come sempre prevenire è meglio che curare.

Molti webmaster pongono domande tecniche e pratiche sulla corretta migrazione da URL distinti per cellulari “URL m.”, ad un sito responsive. Google di recente ha pubblicato alcune raccomandazioni su come passare da URL separati a un URL responsive in modo che i siti web possano avere (e mantenere in alcuni casi) le migliori possibilità di preformare bene nei risultati di ricerca di Google.

Migrazione di un sito m. verso responsive in modo Googlebot-friendly

Una volta che il tuo nuovo sito web con design responsive è pronto, lo spostamento è qualcosa che puoi fare in modo relativamente semplice, relativamente in base alle tue competenze sulle regole di redirezione ed eventuali espressioni regolari, dette RegEx.

Considerando che la struttura URL del tuo sito web rimanga uguale per la versione desktop, tutto quello che devi fare è configurare i reindirizzamenti 301 dagli URL dei cellulari agli URL web responsive. Il processo è semplice:

  • Prepara il sito responsive ad andare live, scansionalo e verifica che non ci siano link rotti con errori 404. I due siti web separati che avevi fino ad oggi diventeranno uno solo, la struttura URL mobile verrà abbandonata come mostra la seguente immagine.
Migrazione da mobile a responsive
Migrazione da mobile a responsive
  • Configura i reindirizzamenti 301 sui vecchi URL mobili per indicare gli URL responsive. Questi reindirizzamenti devono essere impostati per ogni URL del sito m., individualmente da ciascun URL di destinazione mobile agli URL responsive. Se redirezioni tutte le vecchie pagine mobile ad una sola pagina responsive stai commettendo un grosso errore.
Redirezioni URL mobile
Redirezioni URL mobile
  • Rimuovi qualsiasi configurazione specifica per il traffico mobile che avevi precedentemente implementato, come ad esempio eventuali rel=alternate tra desktop e mobile, reindirizzamenti condizionali o un’intestazione HTTP diversa (HTTP Vary?).
  • Come buona pratica, implementa il tag rel=canonical sugli URL responsive in modo che puntino a loro stessi (canonici autoreferenziali).

Di seguito ti mostro alcuni esempi di regole di riscrittura (RegEx/Espressioni regolari) per redirezionare il dominio m. (mobile) al dominio www (desktop) da inserire nel file .htaccess.

# Esempio 1
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^m\.esempio\.com$
RewriteRule ^\*$ http://www.esempio.com/*? [L,R=301]

# Esempio 2
RewriteCond %{HTTP_HOST}  ^m\.esempio\.com$ [NC]
RewriteCond %{QUERY_STRING}  ^$
RewriteRule ^\*$ http://www.esempio.com/*? [R=301,NE,NC,L]

# Esempio 3
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^m\.esempio\.com$
RewriteRule ^$ http://www.esempio.com/? [L,R=301]

# Esempio 4
RewriteCond %{HTTP_HOST} !^(m\.)?esempio\.com$ [NC]
RewriteRule .* http://www.esempio.com%{REQUEST_URI} [R=301,L]

Se attualmente utilizzi un sito web mobile con contenuti dinamici (chiamato anche sito web mobile adattivo) e desideri spostarti in un progetto responsive, non devi aggiungere o modificare alcun reindirizzamento. Rimuovi le vecchie configurazioni dedicate all’individuazione dell’user-agent o di media query.

Alcuni benefici derivanti dalla migrazione ad un design responsive

Passare ad un sito responsive dovrebbe rendere la manutenzione e la gestione ordinaria molto più facile per il webmaster. Oltre a non avere più bisogno di gestire URL separati per tutte le pagine, sarà anche molto più facile adottare nuove pratiche e tecnologie come il tag hreflang per l’internazionalizzazione, il formato AMP per una migliore velocità, dati strutturati per funzioni di ricerca avanzate e altro ancora.

Come sempre, se hai bisogno di più aiuto puoi fare una domanda nei commenti.

Articoli correlati

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli aggiornati

Richiedi un preventivo SEO e Google Ads

Porta il tuo sito web al livello successivo con l’esperienza di EVE Milano. La nostra agenzia di Search Marketing ha ricevuto oltre 1146 richieste di preventivo, un segnale chiaro della fiducia che imprenditori e manager, come te, ripongono nella nostra specializzazione tecnica e verticale nella SEO e PPC. Se la tua organizzazione cerca competenze specifiche per emergere nei risultati di Google, noi siamo pronti a fornire quel valore aggiunto. Richiedi un preventivo ora e scopri la differenza tra noi e gli altri.
Richiedi un preventivo

Vuoi ricevere un avviso al mese con le nuove guide pubblicate?

Iscriviti alla newsletter!

Informativa sui cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza e misurazione come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.